Capitolo 25. Dynamic Host Configuration Protocol (DHCP)

Il Dynamic Host Configuration Protocol (DHCP) è un protocollo di rete per l'assegnazione automatica di informazioni TCP/IP alle macchine client. Ciascun client DHCP si collega al server DHCP posizionato centralmente, il quale ritorna la configurazione di rete del client incluso l'indirizzo IP, gateway e i server DNS.

25.1. Perché usare il DHCP?

Il DHCP è utile per la consegna veloce della configurazione di rete del client. Durante la configurazione del sistema client, l'amministratore può scegliere il DHCP e decidere di non dover inserire un indirizzo IP, la maschera di rete, il gateway o i server DNS. Il client riprende questa informazione dal server DHCP. Il DHCP si rivela utile anche quando l'amministratore desidera cambiare gli indirizzi IP di un ampio numero di sistemi. Invece di riconfigurare tutti i sistemi, l'amministratore può modificare un solo file di configurazione DHCP sul server per il nuovo set di indirizzi IP. Se i server DNS di un'organizzazione cambiano, le modifiche vengono applicate al server DHCP, non a tutti i client DHCP. Una volta riavviata la rete sui client (oppure vengono riavviati i client), le modifiche saranno effettive.

Inoltre, se si configura un laptop o qualsiasi altro tipo di computer portatile per il DHCP, è possibile spostarlo da un ufficio all'altro senza doverlo riconfigurare, purché l'ufficio disponga di un server DHCP che ne consenta la connessione in rete.