7.2. Come funziona

Il comando devlabel restart viene chiamato dallo script /etc/rc.sysinit quando si avvia il sistema, e anche dagli script appropriati nella directory /etc/hotplug/.

L'opzione riavvia per devlabel legge l'elenco dei dispositivi nel file di configurazione (/etc/sysconfig/devlabel) e segue i collegamenti simbolici per determinare se il dispositivo Ŕ ancora esistente nella sua vecchia posizione, ad esempio /dev/hdb1. Se il collegamento simbolico non Ŕ valido, viene effettuato un tentativo di ricerca della nuova posizione del disco, in base all'UUID del disco stesso. Se viene trovato un disco con lo stesso UUID, il collegamento simbolico viene aggiornato per indicare la nuova posizione dell'unitÓ disco, il file di configurazione viene aggiornato con la nuova posizione, e viene visualizzato il seguente messaggio:

Device name incorrectly detected for symlink /dev/work!
The device /dev/hdb1 is now /dev/hdd1.
The symlink /dev/work will now point to the new device name.

Se non viene trovato alcun disco con un UUID (per esempio, il disco Ŕ stato rimosso), viene visualizzato quanto segue:

The device /dev/hdb1 no longer seems to exist. Because of this, the
symlink /dev/work -> /dev/hdb1 will not be available. The reference
to this symlink in /etc/sysconfig/devlabel will be ignored.

La entry per il dispositivo non viene rimossa dal file di configurazione, in questo esempio viene solo ignorata.