25.3. Configurazione di un client DHCP

La prima fase per configurare un client DHCP Ŕ di assicurarsi che il kernel riconosca la scheda dell'interfaccia di rete. La maggior parte delle schede sono riconosciute durante il processo d'installazione e il sistema Ŕ configurato per utilizzare il modulo kernel corretto per la scheda. Se aggiungete una scheda dopo l'installazione, Kudzu [1] dovrebbe riconoscerlo e richiedere la configurazione del modulo del kernel corrispondente. Assicuratevi di controllare l'Elenco di CompatibilitÓ Hardware disponibile su http://hardware.redhat.com/hcl/. Se la scheda di rete non Ŕ configurata dal programma d'installazione o Kudzu e voi sapete quale modulo kernel caricare, fate riferimento al Capitolo 40 per dettagli sul caricamento dei moduli kernel.

Per configurare manualmente un client DHCP, Ŕ necessario modificare il file /etc/sysconfig/network per abilitare il file di networking e di configurazione per ciascun dispositivo di rete nella directory /etc/sysconfig/network-scripts. In questa directory ogni dispositivo dovrebbe avere un file di configurazione chiamato ifcfg-eth0 dove eth0 Ŕ il nome del dispositivo di rete.

Il file /etc/sysconfig/network dovrebbe contenere la riga seguente:

NETWORKING=yes

La variabile NETWORKING deve essere impostata su yes per attivare il networking al momento dell,avvio.

Il file /etc/sysconfig/network-scripts/ifcfg-eth0 deve contenere le seguenti righe:

DEVICE=eth0
BOOTPROTO=dhcp
ONBOOT=yes

SarÓ necessario un file di configurazione per ogni dispositivo che desiderate configurare per usare il DHCP.

Altre opzioni per lo script di rete includono:

Se preferite una interfaccia grafica per configurare un client DHCP, consultate Capitolo 19 su come usare Strumento di amministrazione di rete per configurare una interfaccia di rete con DHCP.

Note

[1]

Kudzu Ŕ un tool di verifica hardware eseguito al momento dell'avvio del sistema per determinare quale hardware Ŕ stato aggiunto o rimosso dal sistema.