1.4. Ripristinare un filesystem ext2

Dato che ext3 Ŕ relativamente nuovo, alcune utilitÓ non lo supportano ancora. Potrebbe, per esempio, essere necessario ridurre una partizione con resize2fs, che non supporta ancora il tipo ext3. In questo caso pu˛ essere necessario ripristinare temporaneamente un filesystem ext2.

Per ripristinare una partizione, Ŕ innanzitutto necessario smontare la partizione connettendovi come root e digitando:

umount /dev/hdbX

Nel comando riportato sopra sostituite /dev/hdb con il nome della periferica e X con il numero della partizione. Nella parte restante di questa sezione, i comandi di esempio utilizzeranno hdb1 per questi valori.

Successivamente modificate il tipo di filesystem a ext2 digitando il comando riportato di seguito come root:

/sbin/tune2fs -O ^has_journal /dev/hdb1

Verificate la presenza di eventuali errori nella partizione digitando il comando riportato di seguito come root:

/sbin/e2fsck -y /dev/hdb1

Montate quindi di nuovo la partizione come filesystem ext2 digitando:

mount -t ext2 /dev/hdb1 /mount/point

Nel comando riportato sopra sostituite /mount/point con il mount point della partizione.

Rimuovete quindi il file .journal a livello di root della partizione sostituendo la directory in cui Ŕ montato e digitando:

rm -f .journal

╚ ora disponibile la partizione ext2.

Se modificate in modo permanente una partizione ext2, ricordate di aggiornare il file /etc/fstab.