39.4. Esecuzione dell'aggiornamento

Adesso che avete i pacchetti RPM del kernel, potete procedere al miglioramento del kernel esistente. Collegatevi come root da una shell, entrate nella directory contenente i pacchetti RPM del kernel ed eseguite le operazioni seguenti.

ImportanteImportante
 

Č consigliabile conservare il vecchio kernel nel caso si verifichino problemi con quello nuovo.

Utilizzate l'argomento -i con il comando rpm se desiderate conservare il vecchio kernel. Se utilizzate l'opzione -U per aggiornare il pacchetto kernel, verrā sovrascritta la versione del kernel correntemente installato (la versione del kernel potrebbe variare):

rpm -ivh kernel-2.4.21-1.1931.2.399.ent.<arch>.rpm 

Se disponete di un sistema multi-processore, installate anche i pacchetti kernel-smp (la versione del kernel potrebbe variare):

rpm -ivh kernel-smp-2.4.21-1.1931.2.399.ent.<arch>.rpm 

Se il sistema utilizza i686 e dispone di oltre 4 gigabyte di RAM, installate anche il pacchetto kernel-hugemem appositamente creato per l'architettura i686 (la versione del kernel potrebbe variare):

rpm -ivh kernel-hugemem-2.4.21-1.1931.2.399.ent.i686.rpm 

Se intendete migliorare i pacchetti kernel-source, o kernel-utils, con molta probabilitā non dovrete conservare le versioni precedenti. Per l'aggiornamento di questi pacchetti (le versioni potrebbero variare), usate i comandi di seguito riportati:

rpm -Uvh kernel-source-2.4.21-1.1931.2.399.ent.<arch>.rpm 
rpm -Uvh kernel-utils-2.4.21-1.1931.2.399.ent.<arch>.rpm

La fase successiva é quella di controllare che l'immagine iniziale del RAM disk é stato creato. Consultate la Sezione 39.5 per maggiori informazioni.