19.10. Gestione host

La scheda Host consente di aggiungere, modificare o rimuovere gli host dal file /etc/hosts. Questo contiene gli indirizzi IP e gli hostname relativi.

Quando il vostro sistema cerca di risolvere un hostname per un indirizzo IP oppure di determinarne, fa riferimento al file /etc/hosts, utilizzando dapprima i name server (se usate la configurazione di default di Red Hat Enterprise Linux). Se l'indirizzo IP si trova nell'elenco del file /etc/hosts, i name server non vengono utilizzati. Se gli indirizzi IP dei computer della vostra rete non si trovano nell'elenco DNS, è consigliabile aggiungerli nel file /etc/hosts.

Per aggiungere una voce al file /etc/hosts, fate clic su Aggiungi nella scheda Host, fornite le informazioni richieste, quindi fate clic su OK. Selezionate File => Salva o premere [Ctrl]-[S]per salvare i cambiamenti sul file /etc/hosts. La rete o i servizi di rete non necessitano di essere riavviati dato che la versione attuale viene riferita ogni qualvolta che viene risolto un indirizzo.

AttenzioneAttenzione!
 

Non rimuovere la voce localhost. Anche se il sistema non possiede una connessione di rete o una connessione eseguita costantemente, alcuni programmi necessitano di collegarsi al sistema tramite l'interfaccia loopback del localhost.

Figura 19-17. Configurazione host

SuggerimentoSuggerimento
 

Per modificare l'ordine di consultazione, intervenite sul file /etc/host.conf. La riga order hosts, bind specifica che /etc/hosts ha precedenza sui name server. Modificando la riga in order bind, hosts, il sistema sarà configurato per risolvere gli hostname e gli indirizzi IP usando dapprima i name server. Se l'indirizzo IP non può essere risolto mediante i name server, il sistema cerca gli indirizzi IP nel file /etc/hosts.